Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

‘Operazione Corona’: arrestato 26enne, figlio dell’esponente di spicco dei Tolonese

L’arresto di Leonardo Tolonese trae spunto dalla misura cautelare per il reato di associazione di tipo mafioso ed altro, disposta dal GIP del Tribunale di Bari nel luglio scorso

Leonardo Tolonese, figlio dell’esponente di spicco della criminalità organizzata foggiana, è stato tratto in arresto dai carabinieri del ROS di Bari e del comando provinciale di Foggia, che hanno dato esecuzione alla misura cautelare della custodia in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura della Repubblica.

L’arresto del 26enne tra spunto dalla misura cautelare per il reato di associazione di tipo mafioso ed altro, disposta dal GIP del Tribunale di Bari nel luglio scorso durante l’operazione Corona (violazione della legge sulle armi aggravata dall’agevolazione dell’associazione mafiosa), che portò all'arresto di 24 persone.

NOMI DEI 24 ARRESTATI: CLICCA QUI

In quel contesto, ed in particolare nel corso della perquisizione a suo carico, nella sua camera da letto i carabinieri trovarono una busta con 40 panetti di hashish per un peso complessivo di circa 4 Kg (e la somma contante di 1.475 euro suddivisa in banconote di vario taglio) dal quale si sarebbero potute ricavare 14773 dosi.

VIDEO OPERAZIONE CORONA: CLICCA QUI

Il quantitativo, le modalità di detenzione della sostanza stupefacente, nonché la disponibilità di una cospicua somma di denaro, evidentemente provento di precedenti cessioni, hanno spinto l’Autorità Giudiziaria a emettere questo ulteriore provvedimento restrittivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

‘Operazione Corona’: arrestato 26enne, figlio dell’esponente di spicco dei Tolonese

FoggiaToday è in caricamento