Autotreno carico di motori di auto rubate: blitz dei carabinieri, arrestato 51enne

Blitz dei carabinieri alla periferia di Manfredonia. Rinvenuto e sequestrato materiale provento di furti di autovetture commessi in tempi recenti nel barese. Fermato anche un polacco di 37 anni, tre scappano

I carabinieri ispezionano l'autotreno

I carabinieri di Manfredonia hanno tratto in arresto con l’accusa di ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale Leonardo Croce di 51 anni e hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per ricettazione Jewula Darius Robert, polacco di 37 anni.

Durante un servizio di controllo alla periferia di Manfredonia per contrastare i reati predatori, in località Torre di Rivoli, i militari dell’Arma notavano un autotreno ed un fuoristrada Nissan in sosta nei pressi di un caseggiato adibito a punto di ritrovo per cacciatori. Constatata la presenza sospetta del mezzo pesante, le due pattuglie si avvicinavano al casolare bloccando le vie d’accesso

Alla vista delle gazzelle il fuoristrada si allontanava a tutta velocità in direzione della strada provinciale, ma veniva immediatamente fermato. Il conducente, Leonardo Croce, vistosi braccato, tentava una fuga a piedi, ma veniva prontamente raggiunto. Con sé aveva tre paia di guanti intrisi di olio motore e delle chiavi di un lucchetto che apriva l’accesso al casolare.

Tutto questo mentre gli uomini dell’altra pattuglia sorprendevano all’interno dell’autotreno parcheggiato nel piazzale, un polacco in compagnia di tre soggetti, che al contrario del 37enne riuscivano a scappare. Nel piazzale era infatti parcheggiata una Lancia Y, probabilmente utilizzata dai fuggitivi per raggiungere il luogo.

I militari dell’Arma effettuavano la perquisizione del mezzo pesante, rinvenendo, stipati all’interno del cassone, 25 motori di grossa cilindrata per autovetture di varie marche, 7 gruppi ottici posteriori di vario tipo e già imballati, 2 specchietti retrovisori ed un motorino di avviamento sempre per autovetture, mentre altri 4 motori si trovavano a pochi metri di distanza dal camion coperti con teli di plastica.

All’interno della cabina dell’autotreno, in una busta in plastica, vi erano anche un navigatore satellitare ed uno stereo per autovettura. Il materiale rinvenuto era il provento di furti di autovetture commessi in tempi recenti nel barese. Continuano incessanti le indagini per accertare l’identità dei fuggitivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Tragedia ad Alberona, c'è una vittima: estratto dalle macerie il corpo di una donna: nel crollo 6 persone tratte in salvo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento