Cerignola: arrestato Angelo Matteo Di Giosio, era latitante da 2 anni

Era stato condannato con rito abbreviato a 15 anni di reclusione nell'indagine denominata "Pavone" relativa al traffico internazionale di droga. Si era rifugiato nella casa colonica dello zio

Foto: Maria Grazia Frisaldi

Si è conclusa con l’arresto da parte della polizia di Cerignola la latitanza di Angelo Matteo Di Giosio, 46enne sul quale pendeva un provvedimento cautelare emesso dal gip di Milano Stefania Donadeo il 24 settembre 2009, nell’ambito dell’indagine denominata “Pavone” condotta dai carabinieri del Ros e relativa al traffico internazionale di droga dalla Spagna e dal Marocco.

Condannato con rito abbreviato a 15 anni di reclusione, Di Giosio è stato ritrovato nella casa colonica dello zio alla periferia della città ofantina. Sorvegliata da cani da guardia, all’esterno era stata parcheggiata una moto enduro con le chiavi attaccate per permettere la fuga del latitante in caso di blitz delle forze dell’ordine.

All'arrivo degli agenti del 113, vistosi braccato, l’uomo ha tentato di fuggire a piedi ma è stato bloccato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento