Cronaca

Cerignola: arrestato Angelo Matteo Di Giosio, era latitante da 2 anni

Era stato condannato con rito abbreviato a 15 anni di reclusione nell'indagine denominata "Pavone" relativa al traffico internazionale di droga. Si era rifugiato nella casa colonica dello zio

Foto: Maria Grazia Frisaldi

Si è conclusa con l’arresto da parte della polizia di Cerignola la latitanza di Angelo Matteo Di Giosio, 46enne sul quale pendeva un provvedimento cautelare emesso dal gip di Milano Stefania Donadeo il 24 settembre 2009, nell’ambito dell’indagine denominata “Pavone” condotta dai carabinieri del Ros e relativa al traffico internazionale di droga dalla Spagna e dal Marocco.

Condannato con rito abbreviato a 15 anni di reclusione, Di Giosio è stato ritrovato nella casa colonica dello zio alla periferia della città ofantina. Sorvegliata da cani da guardia, all’esterno era stata parcheggiata una moto enduro con le chiavi attaccate per permettere la fuga del latitante in caso di blitz delle forze dell’ordine.

All'arrivo degli agenti del 113, vistosi braccato, l’uomo ha tentato di fuggire a piedi ma è stato bloccato.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerignola: arrestato Angelo Matteo Di Giosio, era latitante da 2 anni

FoggiaToday è in caricamento