menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Non si fermano all'alt, fermati dopo spericolato inseguimento: insulti alla polizia, arrestato lui e denunciata lei

E' accaduto nel pomeriggio di ieri, a Foggia. Gli agenti delle 'Volanti' hanno inseguito e bloccato l'auto dei fuggitivi, procedendo all'arresto e alla denuncia dei due occupanti

Forza posto di blocco e ingaggia un pericoloso inseguimento con la polizia nel centro di Foggia, dalla villa comunale fino a via Monte Sabotino. Qui, dopo una serie di manovre pericolose e azzardate, gli agenti delle volanti sono riusciti a bloccare l'auto e il suo conducente. 

E', in breve, quanto accaduto nel pomeriggio di ieri, quando gli agenti delle 'Volanti' hanno arrestato un 36enne foggiano, che procedeva in auto con una donna. Gli agenti avevano tentato di fermare il mezzo ad un posto di blocco, ma quest'ultimo ho proseguito a tutta velocità costringendo la pattuglia ad inseguirlo.

Ne è nato quindi inseguimento che, dalla villa comunale ha proseguito per viale Fortore, dove il conducente dell’auto ha tagliatao la strada al veicolo di servizio, effettuando numerose violazioni al codice della strada; infine ha fatto una inversione con l’auto all’altezza del sottopassaggio, per ritornare verso il centro città. I poliziotti gli sono stati alle calcagna facendo uso di tutti i segnali acustici e visivi riuscendo a bloccare il fuggitivo in via Monte Sabotino. 

Al momento del fermo i due occupanti hanno iniziato ad inveire contro i poliziotti con insulti e minacce. L’uomo un foggiano di 36 anni, con pregiudizi di polizia, dopo le formalità di rito è stato condotto agli arresti domiciliariper i reati di resistenza a pubblico ufficiale, violenza privata e danneggiamento aggravato, mentre la donna è stata denunciata in stato di libertà per il reato di oltraggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento