Cronaca

Imprenditore nei guai: con un bypass portava abusivamente l'energia elettrica nella villetta e nei capannoni

Accade a San Marco in Lamis. L’imprenditore è stato arrestato per furto aggravato e sottoposto ai domiciliari. Dopo la convalida dell’arresto, l’uomo è stato rimesso in libertà in attesa del processo

Immagine di repertorio

Bypass sottoterra per portare illecitamente l'energia elettrica pubblica a due capannoni e una villetta. Accade a San Marco in Lamis, dove i carabinieri e i tecnici dell'Enel hanno smascherato un imprenditore del posto, arrestato con l'accusa di furto di energia elettrica.

In particolare, i militari hano raggiunto la periferia del paese dove era stato segnalato un furto di energia elettrica. Raggiunta la proprietà, all’interno della qualesono resenti due capannoni e una villetta, i militari, avvalendosi dell'ausilio dei tecnici dell’Enel, hanno potuto verificare (grazie all’utilizzo di un martello pneumatico) il furto in atto di energia elettrica.

Nel dettaglio era stata realizzata una derivazione comunemente detta 'bypass', posizionata sotto una lastra di cemento sottoterra a circa 50 cm dal suolo, che ha permesso il prelievo irregolare di energia elettrica. 

Da un’immediata quantificazione effettuata, si è accertato che il mancato guadagno della società erogatrice di energia elettrica, calcolato dal mese di aprile 2018 ad oggi, era di oltre 27mila euro.

L’imprenditore è stato arrestato per furto aggravato e posto in regime domiciliare, a disposizione della magistratura di Foggia. Dopo la convalida dell’arresto, l’uomo è stato rimesso in libertà in attesa del processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore nei guai: con un bypass portava abusivamente l'energia elettrica nella villetta e nei capannoni

FoggiaToday è in caricamento