Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Ischitella

Costituisce società per truffare fornitore, arrestato imprenditore di Ischitella

Non avrebbe pagato una partita di 30mila kg di rame del valore di 250mila euro. Il 31enne è ai domiciliari

Bancarotta fraudolenta. Per questo motivo un imprenditore di operante nel settore dell’assemblaggio dei motori elettrici di Ischitella è finito agli arresti domiciliari. Il provvedimento restrittivo, scaturito da complesse indagini coordinate dal procuratore Domenico Seccia relative a reati fallimentari, è stato eseguito dai militari della Guardia di Finanza di Rodi Garganico su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di un 31enne di Ischitella.

L’imprenditore è stato arrestato per i reati di bancarotta fraudolenta, utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e truffa aggravata. In particolare, dalle indagini è emerso che l’arrestato aveva costituito una società con l’intento unico di truffare un fornitore milanese, non pagando una partita di 30mila kg di rame del valore complessivo di circa 250mila euro. Il provento dell’attività criminosa era stato, poi, dolosamente distratto dalla società dichiarata fallita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costituisce società per truffare fornitore, arrestato imprenditore di Ischitella

FoggiaToday è in caricamento