Cronaca

Arrestato dipendente dell’Asl di Foggia per assenteismo sul lavoro

Durante l'orario di lavoro andava al bar, faceva la spesa oppure si recava presso una cooperativa sociale che si occupa di manutenzione del verde di cui è rappresentante legale

E’ finito agli arresti domiciliari il 57enne impiegato amministrativo dell’Asl di Foggia accusato del reato di truffa aggravata e continuata.

L’esecuzione dell’ordinanza cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale, Rita Curci, su richiesta della Procura delle Repubblica, è stata compiuta questa mattina dal Nucleo di Polizia Tributaria nei confronti di un dipendente del Dipartimento Dipendenze Patologiche, ex Servizio Tossicodipendenze.

Avrebbe firmato fogli di presenza e timbrato il proprio badge senza assolvere le proprie mansioni, vale a dire occuparsi di cittadini afflitti da problematiche relative alla dipendenza da sostanze stupefacenti o alcol.

In particolare, i finanzieri hanno accertato che l’impiegato pubblico infedele si recava, durante l’intero orario del servizio, presso esercizi commerciali , bar, negozi, farmacie, banche, mercato di frutta e verdura e presso una cooperativa sociale che si occupa della manutenzione del verde, di cui lo stesso risulta rappresentante legale.

Il pubblico dipendente sarà segnalato anche alla Corte dei Conti per i danni, sia erariali che d’immagine, causati alla Pubblica Amministrazione.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato dipendente dell’Asl di Foggia per assenteismo sul lavoro

FoggiaToday è in caricamento