menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Beccato in treno senza biglietto, dà in escandescenze all’arrivo dei carabinieri: due militari in ospedale

Hlevin Jackson, cittadino nigeriano già noto alle forze dell’ordine, è stato sorpreso dal capotreno senza biglietto, reagendo violentemente. Giunto alla stazione di Trinitapoli, dove lo attendevano i carabinieri, ha reagito ancora peggio aggredendoli

I carabinieri di Cerignola hanno arrestato a Trinitapoli Hlevin Jackson, cittadino nigeriano di 25 anni, già noto alle Forze dell’Ordine. L’uomo, richiedente asilo politico, salito sul treno a Barletta e diretto a Borgo Mezzanone, dove era ospite del C.A.R.A., aveva reagito violentemente alla richiesta di un controllore di esibire il titolo di viaggio. Un Carabiniere libero dal servizio, allora, accorso in supporto al dipendente delle ferrovie, aveva subito richiesto l’intervento dei colleghi alla prima fermata utile, che era, per l’appunto, quella alla stazione ferroviaria di Trinitapoli. Giunti dopo qualche minuto, sono quindi intervenuti alcuni Carabinieri della locale Stazione alla cui vista, però, il cittadino straniero ha reagito ancora peggio, infervorandosi ulteriormente ed usando violenza nei confronti di tutti quelli che tentavano di bloccarlo.

L’epilogo si è avuto con l’arresto dell'esagitato e con due Carabinieri in ospedale, uno dei quali con una frattura ad un dito di una mano. L’uomo, pertanto, su disposizione del P.M. di turno, è stato rinchiuso nel carcere di Foggia. Risponderà dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento