Cronaca San Pio X / Via Sbano Luigi

Pericoloso inseguimento per le vie di Foggia: arrestato 21enne, denunciati minorenni

Prima di perdere la ruota dell'auto e andare a sbattere contro un marciapiede, Giuseppe Calabrese ha eluso l'alt dei carabinieri, tamponato una macchina ferendo una donna e tentato di investire i militari del Nucleo Operativo Radiomobile

Con le accuse di omissione di soccorso, resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente, sabato sera un 21enne di Foggia è stato arrestato dai carabinieri dopo un pericoloso e rocambolesco inseguimento per le vie dei quartieri Macchia Gialla, San Lorenzo e La Spelonca.

A Giuseppe Calabrese, con precedenti per consumo e detenzione di stupefacenti, sorpreso alla guida di una Fiat Punto di colore grigio mentre percorreva via Sbano a velocità sostenuta, i carabinieri hanno intimato di fermarsi azionando i lampeggianti e utilizzando una paletta.

Il giovane, invece, ha premuto il piede sull’acceleratore cominciando a compiere manovre pericolose nonostante la presenza di numerosi passanti. Durante la fuga ha tamponato la Suzuki Swift di una casalinga che, medicata al pronto soccorso, riporterà fortunatamente solo i postumi di un trauma cervicale.

Per fermare la folle corsa di Calabrese si è reso necessario l’intervento di un’altra autoradio in supporto che, ha prima predisposto un posto di blocco, forzato dal giovane che ha cercato di investire i militari, e poi si messo al suo inseguimento.

Dopo aver perso una ruota l’auto si è schiantata contro un marciapiede. Il conducente è stato raggiunto e tratto in arresto. Eseguiti i controlli, i carabinieri hanno scoperto che il ragazzo non aveva mai preso la patente di guida, che il veicolo era privo di assicurazione e soggetto ad un fermo amministrativo dell’Agenzia Equitalia.

Con lui tre giovani minorenni, D.V. ragazzo di anni 17, e M.A. e F.V. ragazze di 15 anni, tutti denunciati per omissione di soccorso e resistenza a pubblico ufficiale. Dalle prime informazioni acquisite pare che i passeggeri, invece di riportare alla calma il conducente, lo incitassero ad andare più veloce per seminare i carabinieri. Per il ventunenne sono scattati gli arresti domiciliari per omissione di soccorso e resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericoloso inseguimento per le vie di Foggia: arrestato 21enne, denunciati minorenni

FoggiaToday è in caricamento