Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca San Severo

San Severo, nascondeva cocaina e marijuana nel suo “ufficio”: arrestato giostraio

Vincenzo Bruno è ritenuto responsabile dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione di motociclo e alterazione di targa

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di San Severo hanno tratto in arresto - su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Foggia Bruno Vincenzo, giostraio 29enne ritenuto responsabile dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione di motociclo e alterazione di targa.

L’arresto scaturisce da un’indagine partita la sera del 6 dicembre scorso quando nel corso di un servizio volto alla prevenzione e alla repressione del traffico degli stupefacenti, i militari dell’Arma decidevano di controllare il domicilio dell’uomo costituito da una roulotte e da un camion in disuso, con la parte anteriore del cassone adibita ad ufficio.

All’atto del controllo (Bruno era irreperibile), nel cassone del camion adibito ad uso ufficio e dotato di sistema di videosorveglianza perfettamente funzionante, venivano rinvenuti 100 grammi di cocaina, 60 di marijuana, un bilancino di precisione, materiale vario necessario per il taglio e confezionamento dello stupefacente, 625 euro in banconote di piccolo taglio e diversi assegni a lui intestati, frutto di pregresse cessioni di droga. I carabinieri rinvenivano, inoltre, nell’area circostante la roulotte, uno scooter Yamaha 500 T-MAX rubato a Campomarino nel Luglio 2012 con targa alterata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Severo, nascondeva cocaina e marijuana nel suo “ufficio”: arrestato giostraio

FoggiaToday è in caricamento