Cronaca via Gino Acquaviva

Ladro incastrato da iPhone: era nella borsa rubata a una donna in via Acquaviva

La donna stava transitando con la sua auto in via Acquaviva quando due ragazzi a bordo di uno scooter le hanno aperto la portiera e prelevato la borsa. Il GPS attivo ha portato la polizia in via Candelaro

Con una mossa fulminea era riuscito a portare via una borsa - e tutto il suo contenuto - poggiata sul sedile passeggero di una Ford Fiesta in transito in via Gino Acquaviva, a Foggia. E’ quanto accaduto alle 19,30 di ieri: la vittima del colpo, sorpresa da tanta velocità, aveva fatto a malapena in tempo a notare due giovanissimi fuggire con la “refurtiva” a bordo di uno scooter di colore scuro.

All’interno della borsa la donna custodiva, tra le altre cose, anche il suo I-phone. Ed è stato proprio quest’ultimo, grazie al sistema GPS attivo, a portare gli agenti delle volanti intervenuti sul posto dritti dritti a casa di uno degli autori del colpo. Il sistema indicava la presenza del telefono cellulare all’interno di un appartamento in via Candelaro.

Il telefono era stato lasciato acceso e gli agenti potevano sentire il telefono squillare dall’altra parte della porta d’ingresso dell’appartamento, temporaneamente vuoto. Proprio in quel momento, però, faceva rientro a casa una donna in compagnia del figlio, un ragazzo di 17 anni, ritenuto responsabile del fatto.

Durante la perquisizione, gli agenti hanno rinvenuto in casa anche un’autoradio e un navigatore satellitare (ritenuti provento di furto) e circa 70 grammi di hashish già confezionati e pronti per essere ceduti. Il minore è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e ricettazione, mentre sono in corso ulteriori indagini sull’accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro incastrato da iPhone: era nella borsa rubata a una donna in via Acquaviva

FoggiaToday è in caricamento