menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Sorpreso a rubare, con il figlio di appena 10 anni al seguito: nei guai 35enne

E' accaduto a Casalvecchio di Puglia, dove i carabinieri della Compagnia di Lucera hanno tratto in arresto l'uomo, originario di San Severo, ritenuto responsabile del reato di furto aggravato

Furto con figlio (di appena 10 anni) al seguito. E' accaduto a Casalvecchio di Puglia, dove i carabinieri della Compagnia di Lucera hanno tratto in arresto un 35enne originario di San Severo, ritenuto responsabile del reato di furto aggravato.

I fatti si sono verificati nella mattinata del 24 luglio scorso, quando i militari della Stazione di Castelnuovo della Daunia, allertati da un cittadino che segnalava un veicolo sospetto che si stava allontanando rapidamente da un sito commerciale, sono intervenuti in località 'Coda di Lepre' del Comune di Casalvecchio di Puglia, intercettando il mezzo e vanificando dunque quello che sembrava essere un vero e proprio tentativo di fuga.

Una prima ispezione ha consentito agli uomini dell’Arma di accertare come il veicolo fosse stato caricato con materiale ferroso, utensili vari ed un piccolo quadriciclo a motore per bambini ma la sorpresa più grande è emersa durante le operazioni di identificazione degli occupanti: il conducente del mezzo, infatti, era in compagnia di suo figlio, di appena 10 anni. Non riuscendo a giustificare il possesso del materiale trovato a bordo del suo autoveicolo, l’uomo è stato così accompagnato presso la Stazione Carabinieri di Castelnuovo della Daunia per più approfonditi accertamenti, da cui è emersa la provenienza illecita dei beni.

È stato infatti accertato come tutti gli oggetti fossero stati asportati poco prima da un’abitazione e da un padiglione commerciale, poco distanti dalla zona in cui l’uomo è stato sottoposto al controllo di polizia. Sulla scorta di tali indizi i militari, anche alla luce dell’aggravante di aver commesso il reato alla presenza di un minore infraquattordicenne, lo hanno dichiarato in arresto e lo hanno condotto presso la Casa Circondariale di Foggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento