Ruba auto alla moglie del suo socio, ma antifurto satellitare lo incastra

L'uomo è stato individuato mentre armeggiava all'interno dell'abitacolo, dichiarando che fosse di proprietà della moglie. Durante l'interrogatorio, la scoperta

Immagine di repertorio

La polizia di Cerignola ha arrestato C. L., 40enne incensurato originario di Andria: per lui l’accusa è di ricettazione di autovettura in concorso. Il ritrovamento dell’auto è avvenuto nella giornata di ieri, intorno alle 9.50, quando presso la sala operativa del commissariato di Cerignola, giungeva notizia, da parte di un’azienda di antifurti, che il satellitare montato su una Bmw, aveva segnalato la presenza del mezzo in un fondo agricolo adiacente alla Statale 16 bis in direzione Bari, in agro della città ofantina..

Dopo aver individuato la zona, il personale in servizio è giunto sul posto dove si trovava un uomo, intento ad armeggiare all’interno dell’autovettura, con l’ausilio di un compagno, che alla vista degli agenti si è dato immediatamente alla fuga. Il primo, prontamente bloccato, dichiarava che l’auto in questione fosse di proprietà della moglie, che era rubata e poi ritrovata in quel luogo. Il racconto però non ha convinto gli agenti, dato che la chiave era inserita nel blocco di accensione e che il suo “aiutante” era fuggito.

L’uomo, identificato, è stato condotto presso il commissariato, dove poco dopo è giunta anche la vera proprietaria della Bmw, che aveva denunciato il furto ai carabinieri di San Severo, dopo la segnalazione dell'azienda che aveva montato l'antifurto. La vittima, non era la moglie dell’arrestato, ma del suo socio di un’impresa edile, al quale lui stesso aveva venduto l’auto al prezzo di 7mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto è poi arrivato anche il marito della vittima, che alla polizia ha dichiarato come da tempo il suo socio temporeggiasse nel consegnarli la doppia chiave. L. C. , dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso la sua abitazione, per rimanere agli arresti domiciliari, così come disposto dal Sost. Proc. di turno. Sono in corso indagini per individuare il complice dell’uomo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento