Cronaca Cerignola / Via Venezia

Sorpreso a rubare auto, aggredisce e morde poliziotti: arrestato 24enne

E' accaduto a Cerignola, in via Venezia, sotto lo sguardo disinteressato di molti. L'arresto, però, è stato reso possibile grazie alla telefonata al 113 di un cittadino onesto e collaborativo

I cittadini chiamano, la polizia risponde. Così, nel pomeriggio dello scorso martedì, gli agenti del commissariato di Cerignola sono riusciti a sventare il furto di un’autovettura e ad arrestare, sul fatto, il responsabile. Tutto è partito da una segnalazione anonima giunta al 113: un cittadino aveva denunciato al 113 il furto di auto in atto, in via Venezia.

Immediato l’intervento di una volante del commissariato sul posto, che ha sorpreso un giovane del posto che, armato di un grosso cacciavite, armeggiava sulla serratura di una Bmw X5. Il giovane, alla vista dei poliziotti, ha tentato di fuggire, ma dopo un breve inseguimento è stato raggiunto e bloccato. A quel punto, però, è scaturita una violenta colluttazione in quanto il giovane - successivamente identificato per Fedele De Venuto, 24enne cerignolano – nel tentativo di divincolarsi ha colpito ripetutamente gli agenti con pugni e calci, arrivando anche a ferire gli operatori con dei morsi ben assestati alle mani.

Con non poche difficoltà, e dinanzi ad un “pubblico” indifferente, gli agenti sono riusciti ad aprire lo sportello dell’auto di servizio e ad introdurre il giovane. La successiva perquisizione ha permesso alla polizia di rinvenire e sequestrare, oltre al cacciavite, anche un attrezzo utile alla decodifica delle chiavi ed una chiave vergine marca Bmw, utilizzata per avviare l’auto. Al termine dell’operazione, gli agenti sono stati accompagnati al pronto soccorso per medicare le ferite, giudicate guaribili in cinque giorni.

Il 24enne, invece, è stato arrestato per tentato furto aggravato di autovettura e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, lo stesso è stato condotto presso la propria abitazione, sottoposto agli arresti domiciliari. Nella giornata di oggi, è stato svolto il processo per direttissima e il 24enne è stato condannato, a seguito di patteggiamento, a mesi otto di reclusione e 200 euro di multa, con il beneficio della sospensione della pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a rubare auto, aggredisce e morde poliziotti: arrestato 24enne

FoggiaToday è in caricamento