Cronaca

Francesco Sinesi torna in carcere. E' ritenuto il mandante dell'omicidio di 'Capantica'

Per gli inquirenti è un personaggio di spicco della Società Foggiana, figlio 27enne del presunto boss Roberto. Al momento dell'arresto si trovava già ai domiciliari

Torna in carcere Francesco Sinesi, ritenuto dagli inquirenti un personaggio di spicco della “Società Foggiana”. Sinesi, 27enne, dell’omonimo clan, è il figlio del presunto boss Roberto Sinesi. Già sottoposto agli arresti domiciliari, è stato arrestato dai carabinieri del Comando provinciale di Foggia, che hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di ripristino della custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale Bari.

Il provvedimento è stato emesso nell’ambito del processo relativo al tentato omicidio di Antonio Vincenzo Pellegrino, detto “Capantica”, avvenuto il 5 maggio del 2007, del quale era ritenuto il mandante e per il quale fu arrestato nel 2009 unitamente agli esecutori materiali.

Sinesi è stato condannato, in primo grado, a quattro anni di reclusione per il reato di associazione mafiosa e, in sede di appello, ancora in corso, gli sono stati concessi gli arresti domiciliari. Contro tale provvedimento emesso dal Tribunale di Appello di Bari, la Procura Generale ha proposto appello vincendolo e ottenendo così il ripristino della custodia cautelare in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francesco Sinesi torna in carcere. E' ritenuto il mandante dell'omicidio di 'Capantica'

FoggiaToday è in caricamento