Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Vieste

Auto rubata e appartamento svaligiato: brutta avventura per turisti francesi in vacanza a Vieste

Per il fatto, gli agenti del commissariato di Manfredonia hanno arrestato un 19enne del posto, che era stato arrestato il 20 luglio, ma scarcerato dal Tribunale di Foggia il giorno prima dell'ultimo episodio

Brutta avventura per una coppia di turisti francesi in vacanza a Vieste. I due, infatti, hanno subito un furto nel loro appartamento e quello di un'autovettura, episodi per i quali il personale delle Sezione Volanti del commissariato di Manfredonia, unitamente ad un luogotenente della Guardia di Finanza, ha arrestato un 19enne viestano, Francesco Piemontese.

Secondo quanto accertato dagli inquirenti, i turisti - dopo aver lasciato l’abitazione in cui stavano villeggiando – sono andati in una spiaggia libera e, dopo aver posizionato l’ombrellone, hanno sistemato gli effetti personali tra cui in un borsello con le chiavi dell’appartamento e il telecomando del cancello dell’affittacamere di soggiorno.

Il 19enne, molto probabilmente appostato da tempo, approfittando della distrazione dei turisti, è riuscito ad impossessarsi di chiavi ed effetti personali dei malcapitati. Dopo aver messo a soqquadro la stanza, ha asportato numerosi oggetti, tra cui un computer, un telefonino, una macchina fotografica, un mp3, documenti personali e del denaro contante, insieme alle chiavi di una Fiat Punto con targa francese.

Scoperto il furto, i turisti hanno allertato la polizia, mentre la titolare dell’affittacamere ha immediatamente telefonato al marito, un luogotenente della Guardia di Finanza. Dopo accurate ed insistenti perlustrazioni, il veicolo è stato intercettato a Manfredonia, e dopo un breve inseguimento, bloccato nei pressi di un distributore di carburante con all'interno la refurtiva.

Bloccato, identificato e arrestato, i poliziotti hanno scoperto che qualche giorno prima era stato arrestato a Vieste per un analogo reato, ma due giorni dopo (il giorno prima dell'ultimo episodio), era stato scarcerato dal Tribunale di Foggia con il solo obbligo alla sottoposizione della firma giornaliera nonostante, per la sua giovane età, a suo carico emergevano numerosi pregiudizi penali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto rubata e appartamento svaligiato: brutta avventura per turisti francesi in vacanza a Vieste

FoggiaToday è in caricamento