Due bustine di 'maria' nella cesta del pane, altri 800 grammi a casa: nei guai fornaio

Il gestore di un panificio di San Nicandro Garganico è finito agli arresti domiciliari, per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio, dopo una perquisizione della polizia nell'abitazione e nel retrobottega del forno

Immagine di repertorio

Nascondeva marijuana nei cesti per il pane, scoperto e arrestato fornaio a San Nicandro Garganico. Lo scorso 19 aprile, agli agenti del Commissariato di San Severo della Squadra Investigativa hanno tratto in arresto un fornaio del posto, classe 1987, per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

In particolare, gli agenti nel corso di un’attività volta al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, procedevano ad una perquisizione presso un forno sito a San Nicandro Garganico, gestito dallo stesso. Durante il controllo nel retrobottega, all’interno dei cesti per il pane, venivano rinvenuti scarsi 10 grammi di marijuana, confezionati in due in bustine.

La perquisizione è stata estesa anche all’abitazione dove, a seguito di un attento e minuzioso controllo, si rinvenivano circa 800 grammi di marijuana divisi in diversi involucri, oltre a 10 grammi di cocaina.

In casa inoltre venivano rinvenuti e sequestrati un bilancino di precisione, coltelli intrisi di sostanza stupefacente, una somma di denaro pari a 320 euro e altro materiale utile al confezionamento delle dosi. Presso gli Uffici del Commissariato, l’esame del narcotest dava esito positivo, pertanto, dopo le formalità di rito il 32enne è stato accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari a disposizione della locale Procura della Repubblica.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento