Aggredita sotto casa dell'ex marito, citofona per chiedergli aiuto: donna denunciata per aver violato il divieto di avvicinamento

E' accaduto la scorsa notte, a Foggia. La polizia ha arrestato un 34enne marocchino per tentato furto con strappo; la donna invece è stata denunciata in stato di libertà, per aver violato il provvedimento del giudice

Immagine di repertorio

Brutta avventura per una donna foggiana, vittima di un tentativo di scippo sotto casa dell'ex marito e denunciata per aver violato il divieti di avvicinamento all'abitazione dell'uomo.

Il fatto è successo la scorsa notte, alle 2 circa, a Foggia. La donna, secondo quanto accertato dalla polizia, era stata raggiunta in strada da un uomo che, nel tentativo di portarle via la borsa, l'ha spinta facendola cadere sulle ginocchia; poi è fuggito a mani vuote.

Per la vittima non è rimasta altra soluzione se non quella di chiedere aiuto all'ex marito, suonando con insistenza al citofono della sua abitazione, violando però il divieto di avvicinamento imposto dal giudice. L'uomo ha, quindi, allertato la polizia, avvisando gli agenti sia della presenza della donna sotto la sua abitazione, sia di quanto accaduto poco prima in strada.

Gli agenti, ricevuta telefonicamente una sommaria descrizione del malvivente, prima di giungere all’indirizzo indicato si sono messi alla ricerca del soggetto, che è stato individuato in una strada adiacente al luogo dell’aggressione. La vittima, dopo aver riconosciuto il malfattore - un uomo marocchino di 34 anni - ha raccontato di essere caduta a terra con le ginocchia, a causa del tentativo dell’uomo di strapparle la borsa tenuta a tracolla.

L'uomo, dopo le formalità di rito, è stato arrestato per tentato furto con strappo e portato in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria. La donna invece è stata denunciata in stato di libertà, per aver violato il provvedimento del giudice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento