rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Minacce di morte, sms offensivi e violenze: così perseguitava la sua ex, arrestato 27enne

Gli agenti della squadra mobile di Foggia hanno ricostruito una serie di condotte persecutorie che andavano avanti dall'aprile del 2016. L'uomo è ai domiciliari

Minacce di morte, continui sms offensivi e violenze: è l’inferno che una ragazza foggiana ha subito nel corso dell’ultimo anno da parte dell’ex fidanzato, ora individuato dalla polizia e sottoposto agli arresti domiciliari con l’accusa del reato di stalking.

Le indagini che hanno incastrato 27 foggiano

L’arresto risale allo scorso giovedì, 20 luglio, quando nell’ambito di una attività investigativa, coadiuvata dalla Procura della Repubblica di Foggia, gli agenti della III Sezione - Reati contro le persone - della squadra mobile di Foggia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misura coercitiva, consistente negli arresti domiciliari nei confronti di una persona un 27enne foggiano, ritenuto responsabile del reato di atti persecutori aggravati. Secondo quanto accertato, con condotte reiterate nel tempo, l’uomo minacciava e molestava la ex fidanzata in modo da cagionarle un perdurante stato di ansia oltre a timore per la propria incolumità personale, al punto da costringerla a modificare le proprie abitudini di vita. In particolare l’indagato minacciava di morte la ex fidanzata, la colpiva cagionandole lesioni e percuotendola con violenza e la contattava per telefono con ripetuti sms, nei quali la ingiuriava e minacciava costringendo così la ragazza ad avere paura per la propria incolumità e timore di girare da sola per strada. Tali condotte persecutorie erano iniziate nell’aprile 2016, poi progressivamente intensificatesi negli ultimi mesi, tanto che la situazione si era irreversibilmente aggravata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce di morte, sms offensivi e violenze: così perseguitava la sua ex, arrestato 27enne

FoggiaToday è in caricamento