rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca

Convivenza impossibile, madre manda in carcere il figlio: lui si sente male

L'uomo ha accusato un malore e ha perso i sensi senza riacquistarli. Ricoverato al Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti, è stato trasferito nel reparto di neurologia per "coma con perdita di coscienza"

Stufa dei continui maltrattamenti ricevuti in casa dal figlio, dov’era stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, la madre, ritenendo la convivenza impossibile, ha chiesto che l’uomo fosse trasferito altrove.

In realtà gli uomini della Squadra Mobile si erano già recati presso l’abitazione dove l’uomo stava scontando la misura restrittiva, per eseguire un provvedimento di aggravamento con la custodia in carcere disposta dalla Corte d’Appello di Bari Sezione Famiglia Penale.

Accompagnato in Questura, F.M. ha accusato un malore e ha perso i sensi senza riacquistarli. Ricoverato al Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti, è stato trasferito nel reparto di neurologia per “coma con perdita di coscienza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convivenza impossibile, madre manda in carcere il figlio: lui si sente male

FoggiaToday è in caricamento