rotate-mobile
Cronaca Rione Martucci / Piazza Vittorio Veneto

Non vuole pagare panino e crea scompiglio al bar, poi aggredisce due poliziotti: arrestato

E' accaduto questa mattina, al bar della stazione ferroviaria di Foggia. Per il fatto è stato arrestato un 30enne italiano, senza fissa dimora, che - accompagnato in ufficio dalla polizia - ha iniziato a provocarsi ferite

Scompiglio e paura, questa mattina, all’interno del bar della stazione ferroviaria di Foggia ‘Chef Express’, dove poco prima delle 8, un uomo di circa 30 anni, italiano senza fissa dimora, è andato in escandescenza dimostrando atteggiamenti violenti e poi aggredendo due poliziotti intervenuti.

Cosa è successo al bar della Stazione di Foggia

Due agenti della Polfer di Foggia sono intervenuti nell’attività dopo aver udito delle urla. Gli operatori hanno quindi constatato che un uomo di circa 30 anni stava discutendo animatamente con due addetti dell’esercizio commerciale perché si rifiutava di pagare un panino. Improvvisamente, quest’ultimo, portandosi verso gli operatori, ne ha strattonato uno che, nel cadere a terra, si è trascinato anche l'aggressore. Con non poca difficoltà, gli operatori sono riusciti, però, a bloccarlo e ad ammanettarlo.

Accompagnato in ufficio, ancora in modo violento, il 30enne ha iniziato a provocarsi ferite, battendo violentemente la testa contro la vetrata della porta di ingresso, danneggiandone il maniglione antipanico. Considerata la situazione, è stata chiamata l’ambulanza del 118 il cui personale sanitario ha consigliato il trasporto dello stesso - in stato di arresto per resistenza, minacce, violenza e lesioni a pubblico ufficiale nonché danneggiamento - al pronto soccorso. Refertati anche i poliziotti, che hanno riportato lesioni lievi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non vuole pagare panino e crea scompiglio al bar, poi aggredisce due poliziotti: arrestato

FoggiaToday è in caricamento