Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Poggio Imperiale / sp 28

P. Imperiale: evade dai domiciliari per recarsi in ospedale, arrestato

Un carabiniere libero dal servizio lo ha notato a bordo di un'auto che imboccava la Sp 28 in direzione di San Marco in Lamis. Bloccato da una pattuglia dei carabinieri, ha dichiarato che si stava recando in ospedale

I Carabinieri della stazione di Poggio Imperiale hanno arrestato in flagranza di reato, C.D.D. classe 1954, censurato e responsabile del reato di evasione.  I militari hanno bloccato ed identificato l’uomo mentre circolava liberamente a bordo della sua autovettura, contravvenendo al regime degli arresti domiciliari al quale era sottoposto. Era già noto alle forze di Polizia, perché ritenuto responsabile di reati commessi in violazione della normativa sugli stupefacenti.

Il primo ad averlo notato è stato un carabiniere della locale stazione libero dal servizio che, mentre percorreva a bordo del proprio scooter la Strada Provinciale Apricena/Poggio Imperiale, ha incrociato una Fiat Marea rossa condotta dal pregiudicato che procedeva a velocità sostenuta in direzione opposta. Dopo averlo riconosciuto, il militare, senza alcuna esitazione, ha invertito il senso di marcia e si è posto all’”inseguimento” dell’auto che nel frattempo aveva imboccato la S.P. 28 in direzione di San Marco in Lamis.

Ad un incrocio l’uomo è stato bloccato da una pattuglia dei carabinieri allertata dal militare durante il pedinamento.  Il 57enne ha tentato di giustificarsi sostenendo di essere uscito da casa solo per recarsi in ospedale a San Giovanni Rotondo, ma una volta in caserma, i militari del 112 hanno accertato che il provvedimento restrittivo emesso a suo carico era privo di qualsiasi autorizzazione che gli consentisse di lasciare il domicilio.

E’ stato dichiarato in arresto per evasione e tradotto presso la Casa Circondariale di Lucera a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

P. Imperiale: evade dai domiciliari per recarsi in ospedale, arrestato

FoggiaToday è in caricamento