Cronaca Cerignola

Evade dai domiciliari e va in Commissariato: "Via da casa, troppe incomprensioni"

L'uomo, di 45 anni, voleva dichiarare un nuovo domicilio. Gli agenti di polizia di Cerignola lo hanno fissato presso la Casa Circondariale di Foggia

Evade dai domiciliari per “lamentarsi” in commissariato: troppe incomprensioni familiari. E’ quanto accaduto lo scorso 30 aprile, a Cerignola, quando gli agenti del commissariato ofantino hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 45enne Ivan Kosmynka, già detenuto agli arresti domiciliari per il reato di riciclaggio e ricettazione di veicoli pesanti.

Lo scorso 7 aprile, l’uomo fu sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, unitamente ad altre 3 persone, perché colto nella fragranza di reato di riciclaggio e ricettazione di veicoli pesanti. In sede di interrogatorio di garanzia, il G.I.P., dopo aver convalidato il fermo, ha sottoposto il 45enne agli arresti domiciliari. Il 24 aprile, però, una pattuglia del commissariato impegnata in un consueto controllo, si è recata presso il domicilio dell’uomo, trovandolo vuoto.

Comunicato l’accaduto all’autorità giudiziaria, quest’ultima ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare eseguita dagli agenti del commissariato, in una forma inusuale: infatti, il 30 aprile l’uomo si è presentato spontaneamente in commissariato - evadendo nuovamente dagli arresti domiciliari – lamentandosi di non voler più stare a casa, per causa incomprensioni familiari, e di voler dichiarare un nuovo domicilio. In tal gli agenti del commissariato hanno fissato il nuovo domicilio dello stesso presso la Casa Circondariale di Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari e va in Commissariato: "Via da casa, troppe incomprensioni"

FoggiaToday è in caricamento