Cronaca Zapponeta

Hashish e cocaina in casa, violenza e minacce ai carabinieri: arrestato

I carabinieri di Zapponeta insieme ai colleghi di Manfredonia hanno tratto in arresto Dario Riontino, condannato a un anno di reclusione e 1200 euro di multa

Detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. Con queste accuse i carabinieri di Zapponeta e del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagna di Manfredonia, hanno arrestato Dario Riontino, 34enne di Zapponeta.

Sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, l’uomo rispondeva con la violenza e le minacce nei confronti dei militari dell’arma al fine di potersi disfare dello stupefacente illegalmente detenuto in casa.

Con non poche difficoltà - e grazie anche all’intervento di altra pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile di Manfredonia nel frattempo giunta in ausilio – gli uomini del 112 riuscivano a recuperare e a porre sotto sequestro 5,5 grammi di cocaina e 3,3 di hashish, già suddivisi in dosi pronte per lo spaccio, oltre a materiale atto al confezionamento.

Tratto in arresto, Riontino è stato associato al carcere di Foggia. Il Tribunale del capoluogo dauno ha convalidato l’arresto e lo ha condannato ad un anno di reclusione e 1200 euro di multa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hashish e cocaina in casa, violenza e minacce ai carabinieri: arrestato

FoggiaToday è in caricamento