Allaccio abusivo incastra giovane al Cep: nel suo box c'erano proiettili, droga e pistola

Un cavo collegato alla rete elettrica ha portato gli agenti della sezione antidroga della squadra mobile dritti dritti nel luogo in cui un 28enne custodiva due panetti di hashish. Arrestato

Gli agenti della sezione antidroga della squadra mobile di Foggia hanno arrestato, in flagranza di reato, il 28enne foggiano Domenico Alessio Contini, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, detenzione illegale di proiettili per arma comune da sparo e di pistola a salve, della tipologia simile a quella delle forze di polizia, con relativo munizionamento.

L’arresto rientra nell’ambito dei controlli “Alto Impatto” – incuneati nella più ampia ‘Operazione Artemide’ – svolti in collaborazione con il personale anticrimine di Lecce e unità cinofili di Bari. Nel caso specifico, è partito tutto da una serie di controlli effettuati nel quartiere “Cep” dove è stata registrata una recrudescenza del fenomeno dello spaccio di stupefacenti.

Controlli che hanno interessato anche l’abitazione di Contini ed i locali a lui in uso. Ad insospettire la polizia è stato un cavo anomalo: non un semplice filo, ma un allaccio abusivo alla rete elettrica collegato dall’appartamento al box, che il 28enne aveva dichiarato di non usare. E invece, al suo interno, gli agenti hanno trovato 200 grammi di hashish e numerosi proiettili.

In un primo momento, l’uomo si era rifiutato di aprire il box. Pertanto era stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco per forzare la serratura. Solo a quel punto il 28enne ha aperto il garage dando concretezza ai sospetti della polizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nascosti tra alcuni indumenti, infatti, vi erano 2 panetti di hashish, per un peso complessivo di 200 grammi, 17 dosi da strada già pronte per essere spacciate, una pistola a salve con 15 proiettili calibro 7,65 ed uno sfollagente occultato tra componenti meccaniche. Infine in casa, sotto l'armadio della camera da letto, gli agenti hanno recuperato 1800 euro, ritenuto il provento dell'attività di spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento