Cronaca

Rientra in carcere con ovuli di hashish nascosti nelle parti intime, arrestato

Dopp l'allarme lanciato dagli agenti di polizia penitenziaria, il 36enne di Trinitapoli è stato trasferito agli Ospedali Riuniti e sottoposto a radiografia. Aveva appena beneficiato di un permesso premio

Un 36ene residente a Trinitapoli è stato arrestato in carcere dopo aver tentato di rientrarvi con 15 grammi di hashish nascosti nelle parti intime. Dopo aver beneficiato di un permesso premio, l’uomo stava rientrando in carcere con la droga nascosta nelle parti intime.

Lo riferisce in una nota il vice segretario nazionale dell'Osapp, Domenico Mastrulli. Ad insospettire gli agenti è stato il comportamento dello stesso detenuto, che è apparso nervoso durante il controllo all'ingresso del carcere.

In seguito all’allarme lanciato dagli agenti di polizia penitenziaria, il 36enne è stato trasferito agli Ospedali Riuniti e sottoposto a radiografia. Scoperto l’inganno,  è stato immediatamente arrestato con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientra in carcere con ovuli di hashish nascosti nelle parti intime, arrestato

FoggiaToday è in caricamento