Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Vieste

Scovata a Vieste una piccola ma redditizia coltivazione di 'maria': nei guai incensurato

I carabinieri della Tenenza cittadina hanno tratto in arresto in flagranza di reato per coltivazione e detenzione a fine di spaccio un incensurato del posto, il 37enne Domenico Gentile

Una piccola ma redditizia coltivazione di marijuana: è quella scovata dai carabinieri di Vieste nella cittadina garganica, nelle disponibilità di un incensurato del posto, arrestato in flagranza di reato per coltivazione e detenzione a fine di spaccio. Si tratta del 37enne Domenico Gentile, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nel corso dell'operazione, finalizzata alla prevenzione e repressione del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, i carabinieri hanno proceduto ad una perquisizione nel terreno agricolo in uso all’uomo rinvenendo, nascoste tra la vegetazione, tre piante di marijuana dell’altezza di oltre un metro, immediatamente poste sotto sequestro. I militari, a questo punto, hanno allora deciso di approfondire il controllo, perquisendo anche l’abitazione dell'uomo e le sue pertinenze.

Occultata all’interno di tre barattoli è stata così rinvenuta altro stupefacente dello stesso tipo, già essiccato, per un peso complessivo di circa 150 grammi. Sono poi stati trovati un bilancino di precisione, alcune dosi già confezionate singolarmente e tutto il materiale necessario per il confezionamento. Sempre ben nascosti, sono infine stati rinvenuti 4.000 euro in banconote di piccolo taglio, ritenute essere provento della pregressa attività di spaccio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scovata a Vieste una piccola ma redditizia coltivazione di 'maria': nei guai incensurato

FoggiaToday è in caricamento