Cronaca Cerignola

Ruba un suv a Bari e si dà alla fuga, scatta l’inseguimento: cerignolano arrestato sulla Statale 16

Un 22enne è finito in manette, dopo un inseguimento terminato all'uscita della SS 16 bis 'Trani Sant'Angelo'. Dai rilievi successivi è emerso che il giovane aveva violato il divieto di ritorno nel comune di Trani. A Candela, fermato per furto d'auto anche un 39enne bitontino con obbligo di dimora nel proprio comune

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Trani, nella notte, lungo la SS. 16 bis all’altezza dell’uscita “Sant’Angelo”, coadiuvati da militari della Tenenza di Bisceglie e della Stazione di Trani, hanno arrestato per furto aggravato di un’autovettura C. M. 22enne di Cerignola.

Nella circostanza, a seguito della denuncia di un furto di un Suv avvenuto nella città di Bari, sono scattate le ricerche a tutte le autoradio in servizio sul territorio. Poco dopo, una di queste, ha segnalato alla Centrale Operativa di Trani che l’autovettura rubata stava percorrendo la S.S. 16 bis in direzione nord, pertanto la centrale operativa faceva convogliare su tale arteria diverse autoradio, le quali, rallentando in sicurezza il traffico, consentivano ad altri militari di sopraggiungere alle spalle e bloccare la vettura all’uscita della S.S.16 bis “Trani Sant’Angelo”.

La vettura veniva restituita all’avente diritto, mentre l’arrestato, su disposizione della competente A.G., è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Trani. 

C.M. è stato inoltre denunciato anche per aver violato il divieto di ritorno nel Comune di Trani a cui era stato sottoposto. Questa è la seconda operazione che i Carabinieri della Compagnia di Trani portano a termine nell’attività di contrasto ai furti di autovettura.

Nei giorni scorsi, a Candela, sull’autostrada A/16 direzione nord, i militari della Sezione Radiomobile, dopo lungo inseguimento protrattosi dal Comune di Trani, con l’ausilio dei militari della Compagnia CC di Cerignola e della Polizia Stradale, sottoponevano a fermo di indiziato di delitto, per resistenza a p.u., e ricettazione, V.M. 39enne di Bitonto (BA), sottoposto all’obbligo di dimora nel Comune di Bitonto. Nella circostanza una pattuglia della Sezione Radiomobile di Trani intercettava un’autovettura segnalata oggetto di furto e si poneva al suo inseguimento ad elevatissima velocità sino a quando, grazie alla perizia dell’equipaggio, riuscivano a bloccare V.M. in località “Santa Croce” nel Comune di Ascoli Satriano (FG). Il fermo è stato poi convalidato dalla competente A.G. e V.M. si trova tuttora ristretto presso la Casa Circondariale di Trani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba un suv a Bari e si dà alla fuga, scatta l’inseguimento: cerignolano arrestato sulla Statale 16

FoggiaToday è in caricamento