menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Armi, munizioni e kg di 'maria': arrestati zio e nipote

In particolare, il 55enne è stato arrestato per detenzione abusiva di arma da fuoco, ricettazione e detenzione di marijuana finalizzata allo spaccio, mentre il nipote di 29 anni è ai domiciliari per la detenzione di stupefacente

Uno nascondeva armi, l’altro droga. E’ quanto scoperto dai carabinieri nelle disponibilità di Vittorio Seccia, cerignolano di 55 anni, e del nipote omonimo, di 29 anni. In particolare, il 55enne è stato arrestato per detenzione abusiva di arma da fuoco, ricettazione e detenzione di marijuana finalizzata allo spaccio. All’interno della sua abitazione, i militari hanno recuperato una canna facente parte di un fucile a canne mozze risultato essere oggetto di furto perpetrato a Canosa di Puglia nel luglio del 2015, oltre a vario munizionamento, sia calibro 12 che 7,65.

Estesa la perquisizione anche presso un capannone di proprietà ed in uso esclusivo dell’arrestato, i militari hanno recuperato anche 286 piante di marijuana messe ad essiccare, oltre a circa 2,5 kg della stessa sostanza già pronta per lo spaccio. In casa del nipote, il giovane Vittorio Seccia, classe 1987, invece, i militari hanno sequestrato circa 70 grammi di marijuana già confezionata per lo spaccio. Il 29enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di marijuana e sottoposto ai domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 17 gennaio, la Puglia torna 'arancione': cosa è consentito fare e cosa no

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento