rotate-mobile
Cronaca Cerignola

Lite in famiglia finisce nel sangue: uomo accoltella il genero, arrestato per tentato omicidio

Arrestato dalla polizia di Cerignola un uomo di 47 anni

Il 16 dicembre la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dall’ufficio Gip del Tribunale di Foggia, su richiesta della locale Procura, a carico di un uomo di 47 anni, presunto responsabile del reato di tentato omicidio. 

L’attività di indagine condotta dal personale del commissariato di polizia, diretta e coordinata dalla Procura della Repubblica di Foggia, ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza (accertamento compiuto nella fase delle indagini preliminari che necessita della successiva verifica processuale nel contraddittorio con la difesa) a carico del soggetto, il quale a seguito di un diverbio avuto con il genero, lo avrebbe accoltellato in zone vitali del corpo.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Foggia.


Dieci giorni prima, il 6 dicembre, era stato arrestato un uomo di 32 anni per evasione dagli arresti domiciliari, in quanto era già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari perché presunto responsabile del reato di tentato omicidio.

Nello specifico, i poliziotti si erano recati presso la sua abitazione per una notifica e ne scorgevano l’assenza.

Infatti, l’uomo veniva trovato al piano terra dello stabile in cui insiste l’abitazione dello stesso. Per tale motivo, veniva tratto in arresto e successivamente la competente Autorità Giudiziaria, convalidando l’arresto, disponeva il ripristino della precedente misura cautelare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in famiglia finisce nel sangue: uomo accoltella il genero, arrestato per tentato omicidio

FoggiaToday è in caricamento