Spacciava cocaina attraverso la finestrella del bagno: 20enne sorpreso e arrestato dai carabinieri

Arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Per lui, il Gip del Tribunale di Foggia ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per due volte al giorno, tutti i giorni

Immagine di repertorio

Spacciava cocaina dalla finestrella del bagno, sorpreso e arrestato dai carabinieri.

Accade a Cerignola, dove i militari della compagnia ofantina hanno arrestato in flagranza di reato un 20enne del posto, sorpreso alcuni giorni fa proprio mentre, attraverso la finestrella del bagno sita sul retro della sua abitazione, cedeva una dose di cocaina da 0,2 gr a un uomo, dietro il corrispettivo di 10 euro.

Il giovane, già noto ai carabinieri perché protagonista di analoghe vicende, è stato accompagnato presso gli uffici della locale Compagnia Carabinieri e dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Dopo la convalida dell’arresto, il Gip del Tribunale di Foggia ha disposto nei suoi confronti l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per due volte al giorno, tutti i giorni. L’acquirente è stato invece segnalato alla Prefettura di Foggia per uso personale di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento