menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Arrestato 21enne: è stato sorpreso mentre trainava uno scooter rubato. Trovate auto rubate a Troia e Orta Nova

Lo scooter Aprilia Scarabeo, rubato a Barletta, è tornato al proprietario. Nei campi, la polizia ha recuperato due Lancia Lybra, di colore grigio argento e grigio scuro rubate rispettivamente a Orta Nova e a Troia

Sorpreso dalla polizia mentre trainava uno scooter rubato, 21enne arrestato dopo un breve inseguimento. E' quanto accaduto lo scorso 13 aprile, a Cerignola, dove  nel corso di una preordinata attività di controllo del territorio, gli agenti del Commissariato ofantino, insieme ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine, hanno proceduto al fermo di un giovane pregiudicato cerignolano.

Si tratta di Savino Abate, classe 1997, accusato del reato di ricettazione. Nel dettaglio, alle 12 circa, nel percorrere via Torricelli, gli agenti hanno notato due individui a bordo di due ciclomotori, uno dei quali, un Piaggio Liberty, con targa illeggibile, provenienti dal senso inverso di marcia e che percorrevano la strada uno trainando l’altro. Alla vista della pattuglia, i due si davano a precipitosa fuga in direzioni opposte.

L’occupante dell'Aprilia Scarabeo fuggiva nelle campagne limitrofe abbandonando il mezzo in terra e facendo perdere le sue tracce, mentre l’altro individuo, riconosciuto dagli agenti per Savino Abate con precedenti specifici, fuggiva a bordo del Piaggio Liberty. Il ciclomotore Aprilia Scarabeo, recuperato, è risultato oggetto di furto denunciato presso la Stazione Carabinieri di Barletta lo scorso 9 aprile, ed è stato sottoposto a sequestro per la successiva consegna al proprietario.

Nelle campagne limitrofe sono state inoltre recuperate e sequestrate due autovetture Lancia Lybra, una di colore grigio argento oggetto di furto denunciato pochi giorni fa presso la Stazione Carabinieri di Orta Nova e l’altra di colore grigio scuro oggetto di furto denunciato nel febbraio 2019 presso la Stazione Carabinieri di Troia. Gli agenti, avendo riconosciuto uno dei dei due giovani, lo hanno raggiunto presso la sua abitazione: Savino Abate è rientrato dopo pochi minuti dove è stato bloccato. Il giovane, dichiarato in stato di fermo, è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 17 gennaio, la Puglia torna 'arancione': cosa è consentito fare e cosa no

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento