Nascondeva motori e parti di automezzi in un garage in fitto: 61enne arrestato per ricettazione

Nei suoi confronti, eseguita una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura, poiché l’uomo è ritenuto responsabile del reato di ricettazione

Immagine di repertorio

Arrestato per ricettazione di parti di auto rubate un 61enne trovato in possesso di diversi motori. I carabinieri della Stazione di Cerignola hanno arrestato Luigi Gentile, pregiudicato 61enne del posto.

Nei suoi confronti è stata eseguita una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura della Repubblica, poiché l’uomo è ritenuto responsabile del reato di ricettazione.

Nel corso di una perquisizione, eseguita dagli stessi carabinieri il 25 gennaio dell'anno scors,o in un garage che aveva preso in affitto, erano stati rinvenuti e sequestrati un autocarro Iveco risultato rubato a Bologna nel dicembre del 2017, un motore Mercedes rubato nelle Marche nel gennaio 2018 ed altri quattro motori, con matricola abrasa, oggetto di riciclaggio. La refurtiva rinvenuta fu sequestrata, e l’autocarro fu poi restituito al legittimo proprietario. Dopo le formalità di rito il 61enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento