Maltratta e rapina i genitori, i soldi servivano per comprare la droga: arrestato 21enne

In una circostanza, in particolare, il giovane avrebbe minacciato con un coltello il padre per farsi consegnare 250 euro, e in un’altra occasione lo avrebbe aggredito per strappargli il portafogli. Ora è in carcere

Immagine di repertorio

Maltratta e rapina i genitori per acquistare la droga. E' quanto scoperto a Cerignola, dai carabinieri, che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Foggia su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di un 21enne di Cerignola, già noto alle forze dell’ordine.

Il provvedimento è scaturito dagli accertamenti svolti dai militari dell’Arma a seguito delle denunce sporte dai genitori del giovane, esasperati dalle continue vessazioni, aggressioni fisiche e minacce di morte che da tempo subivano da parte del figlio. Questi avrebbe più volte maltrattato i genitori, facendoli vivere in un clima di terrore, minacciandoli anche di morte nel caso in cui non gli avessero consegnato il denaro preteso.

In una circostanza, in particolare, il giovane avrebbe minacciato con un coltello il padre per farsi consegnare 250 euro, e in un’altra occasione lo avrebbe aggredito, fino a farlo rovinare a terra, per strappargli il portafogli. Il tutto per la necessità di correre a comprarsi la dose di acquistare cocaina. Il 21enne, che ormai da tempo aveva ridotto i propri genitori a vivere in un clima di paura e mortificazione, alcuni giorni fa è stato finalmente arrestato dai carabinieri di Cerignola, che hanno messo fine all’incubo dei due coniugi.

Dopo le formalità di rito per il giovane violento si sono aperte le porte del carcere di Foggia, e dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, rapina aggravata e tentata rapina aggravata ai danni dei propri genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento