Rapinò la Credem di Canosa di Puglia, arrestato cerignolano incensurato

Il 22enne di Cerignola rapinò la filiale della banca Credem armato di taglierino e coperto da passamontagna. In tre riuscirono a fuggire con 9mila euro in contanti e 4mila in assegni

Il 22enne arrestato

Armato di taglierino e coperto da passamontagna, lo scorso mese di agosto, insieme a un complice, P.D. fece irruzione nella filiale della banca Credem di Canosa di Puglia e sotto la minaccia dell’arma riuscì a farsi consegnare 9mila euro in contanti e 4mila in assegni, per poi fuggire a bordo di un’auto guidata da un terzo complice.

La fedina penale illibata del 22enne ha rallentato le operazioni di identificazione, ma la collaborazione tra la polizia giudiziaria dei commissariati di Cerignola e di Canosa di Puglia, ha portato comunque i suoi frutti.

Nella mattinata di ieri il cerignolano è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare e trasferito nel carcere di Trani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento