rotate-mobile
Cronaca Cerignola

Rapinò la Credem di Canosa di Puglia, arrestato cerignolano incensurato

Il 22enne di Cerignola rapinò la filiale della banca Credem armato di taglierino e coperto da passamontagna. In tre riuscirono a fuggire con 9mila euro in contanti e 4mila in assegni

Armato di taglierino e coperto da passamontagna, lo scorso mese di agosto, insieme a un complice, P.D. fece irruzione nella filiale della banca Credem di Canosa di Puglia e sotto la minaccia dell’arma riuscì a farsi consegnare 9mila euro in contanti e 4mila in assegni, per poi fuggire a bordo di un’auto guidata da un terzo complice.

La fedina penale illibata del 22enne ha rallentato le operazioni di identificazione, ma la collaborazione tra la polizia giudiziaria dei commissariati di Cerignola e di Canosa di Puglia, ha portato comunque i suoi frutti.

Nella mattinata di ieri il cerignolano è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare e trasferito nel carcere di Trani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinò la Credem di Canosa di Puglia, arrestato cerignolano incensurato

FoggiaToday è in caricamento