menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rapina Banca

Rapina Banca

Arrestato 17enne di Cerignola: rapinò Banca Popolare di Bari a Margherita

Con quattro complici rapinò la filiale di via Africa Orientale il 2 marzo. Il colpo fruttò 500 euro, di cui 200 più un telefonino prelevati da un cliente. Riconosciuto dai fotogrammi delle immagini di videosorveglianza

Un minore incensurato di Cerignola è stato arrestato dai carabinieri di Margherita di Savoia perché ritenuto responsabile di una rapina commessa in concorso con altri tre complici, al momento sconosciuti. Il provvedimento è scaturito dall’attività d’indagine svolta dai carabinieri della città delle Saline, dopo l’evento criminoso del 2 marzo.

Nella circostanza, intorno alle 15.20, un giovane a volto scoperto entrò nella filiale della Banca Popolare di Bari di via Africa Orientale e, dopo essersi coperto il volto con una calzamaglia, intimò a una delle cassiere di aprire le porte dell’istituto di credito per consentire l’ingresso dei suoi complici. Vista la riluttanza della cassiera, il giovane scavalcava il banco-sportello e con un taglia carte di medie dimensioni intimava la cassiera di aprire subito le porte, lanciandole persino un oggetto di plastica contro.

Per evitare ulteriori e più gravi conseguenze uno dei cassieri si vedeva costretto ad aprire le bussole della banca consentendo così l’ingresso di altri tre complici dal volto già camuffato da passamontagna, cappello e cappuccio. I rapinatori intimavano ai cassieri ed agli altri clienti presenti di sdraiarsi a terra, procedendo al prelievo del denaro dall’interno delle casse.

Considerando il magro bottino raccolto, poco più di 300 euro, i rapinatori decisero di impossessarsi anche del denaro appena prelevato da una delle clienti, pari a 200 euro, rubandole anche il telefonino.

I quattro rapinatori fuggirono a piedi lungo. I carabinieri eseguirono un accurato sopralluogo alla ricerca di ogni traccia lasciata dai malviventi. Nella circostanza sentirono tutte le persone presenti nella banca e tutte quelle che si trovavano nelle immediate vicinanze.

Dalle indagini è risultato che il rapinatore entrato a volto scoperto, aveva atteso che si aprisse la porta a bussole davanti ad una ignara cliente, rimasta fuori e trattenuta dai tre complici fino all’apertura delle porte, successivamente l’avevano.

Il 17enne è stato rintracciato grazie all’acquisizione dei fotogrammi estrapolati dall’impianto di videosorveglianza presente nella banca. Il minore è stato tradotto presso l’Istituto minorile “Fornelli” dove al momento si trova ristretto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri per l’identificazione degli altri tre complici.  

 

  

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento