Cronaca

Maltratta la madre e si scaglia con calci e pugni contro la polizia: arrestato figlio violento

E' accaduto a Cerignola, dove gli agenti del commissariato cittadino hanno arrestato un giovane con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Immagine di repertorio

Violento litigio in famiglia: figlio in evidente stato di alterazione maltratta la madre, che chiede aiuto alla polizia. All'arrivo degli agenti, il giovane si scaglia con calci e pugni contro di loro, minacciandoli di morte.

E' accaduto lo scorso lunedì, a Cerignola, dove gli agenti del commissariato cittadino hanno arrestato un giovane con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nel dettaglio, poco dopo la mezzanotte, i poliziotti sono intervenuti presso l’abitazione di una donna che aveva allertato la polizia per maltrattamenti subiti da parte del figlio.

Giunti sul posto, gli agenti hanno intercettato, fuori di casa, un giovane in evidentemente stato di alterazione che, alla loro vista, inveiva con calci e pugni, minacciandoli di morte. Con non poca difficoltà, gli agenti sono riusciti a bloccarlo e a portarlo negli uffici del commissariato.

Durante la stesura degli atti, gli agenti hanno contattato il padre dell’arrestato, apprendendo che già da tempo lui e la moglie erano costretti a subire maltrattamenti e minacce. Il giovane - già sottoposto ad obbligo di dimora e di firma - dopo le formalità di rito è stato condotto nel carcere di Foggia a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’arresto è stato convalidato ed è stata applicata la misura della custodia cautelare in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltratta la madre e si scaglia con calci e pugni contro la polizia: arrestato figlio violento

FoggiaToday è in caricamento