Finisce dietro le sbarre per reati commessi negli anni Novanta: è un 67enne di Cerignola

Gli agenti del commissariato di polizia hanno sequestrato anche un mezzo pesante e denunciato a piede libero il proprietario. Fermati e condotti in caserma due pregiudicati di Bisceglie

Liuni Giuseppe

Gli agenti del commissariato di Cerignola hanno proceduto all’arresto di Giuseppe Liuni, 67enne del posto, dopo che il Tribunale di Milano ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per i reati di ricettazione in concorso aggravati dalla recidiva. Infatti, sono parecchi i capi di imputazione a suo carico per circostanze avvenute nella città del duomo alla fine dei Novanta. Probabilmente il Liuni pensava di averla fatta franca, ma la suprema Corte di Cassazione ha rigettato i suoi ricorsi ordinando la cattura e l’accompagnamento presso la casa circondariale  più vicina

Sempre a Cerignola, nel pomeriggio di mercoledì, nell’ambito dei controlli effettuati all’interno di autoparchi, i poliziotti rinvenivano un ‘bilico’ avente targhe applicate palesemente contraffatte. Pertanto, procedevano al sequestro del mezzo pesante e alla denuncia a piede libero del proprietario, M.M. di anni 47, pregiudicato per reati contro il patrimonio.

Nella città ofantina D.V.N., di anni 28, residente a Bisceglie, sorvegliato speciale di P.S. con obbligo di soggiorno, nella tarda mattinata di giovedì è stato sorpreso alla guida di un’autovettura in compagnia di un altro pregiudicato di Bisceglie, mentre percorreva via Torre Quarto con fare sospetto.

Gli uomini di una volante incrociavano decidendo di effettuare un controllo. Considerando le risposte date poliziotti, gli agenti decidevano di approfondire il controllo effettuando una dettagliata perquisizione all’interno dell’abitacolo dove rinvenivano un cappellino ed un paio di grossi occhiali, custoditi all’interno della tasca dello sportello lato guida.

Avendo a loro carico, entrambi gli occupanti dell’autovettura, numerosissimi precedenti per rapina, furto ed altro, gli agenti accompagnavano i due presso i locali del commissariato di Polizia, ove il materiale rinvenuto, compresa l’autovettura, condotta dal 28enne, privo della relativa patente di guida in quanto revocata, veniva sequestrato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento