Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Cerignola / Via Savona

Auto rubata con la "tecnica della spintarella" in pieno giorno: arrestato sorvegliato speciale, si cerca il suo complice

E' accaduto a Cerignola. Arrestato 30enne, sottoposto a sequestro il veicolo usato per il furto e il materiale atto allo scasso recuperato insieme alla centralina motore decodificata utilizzata per l’avviamento del mezzo

Insieme ad un complice stava trasportando un’auto appena rubata con la “tecnica della spintarella”. E’ quanto scoperto in pieno giorno, a Cerignola, dove gli agenti del commissariato cittadino, insieme ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine, hanno arrestato il sorvegliato speciale Geremia Pedico, 30 anni, e sono alla ricerca del suo complice.

L’auto rubata è stata recuperava e restituita al proprietario. Il fatto è successo intorno alle 12 dello scorso 13 novembre, quando è stata segnalata, in via Savona, la presenza di un’autovettura appena rubata, spinta da un’altra autovettura. Giunte sul posto due pattuglie, ma delle auto segnalate nessuna traccia. L’esperienza degli operatori li ha portati a controllare un vicino cortile condominiale, già in passato risultato luogo di deposito di autovetture rubate.

Così è stato: gli agenti hanno trovato le autovetture indicate e hanno riconosciuto, senza ombra di dubbio, il sorvegliato speciale Pedico quale conducente dell’altro veicolo, che - accortosi del sopraggiungere delle pattuglie della polizia - si è dato a precipitosa fuga, abbandonando il veicolo spintonato per dirigersi verso l’uscita del cortile condominiale. Ad inseguirlo, una Volante che, a causa di una improvvisa avaria motore, non è riuscita a bloccarla perdendone le tracce nel traffico dell’ora di punta. Il complice, autista della autovettura spinta dal Pedico, invece, è fuggito a piedi scavalcando la recinzione del condominio adiacente, facendo perdere le proprie tracce.

La coordinazione delle pattuglie in zona ha permesso, subito dopo, di recuperare il veicolo in fuga abandonato con il motore ancora caldo, chiuso a chiave, al cui interno si notavano gli attrezzi atti allo scasso. Subito dopo, gli operatori hanno rintracciato il 30enne presso la sua abitazione. Pedico è stato quindi arrestato per il reato di furto dell’autovettura. Successivamente si è proceduto al sequestro del veicolo usato per il furto e del materiale atto allo scasso e al reato di specie rinvenuto in essa, nonché della centralina motore decodificata utilizzata per l’avviamento del mezzo rubato collegata all’impianto elettrico dell’autovettura. Il P.M. di turno ha disposto per l’arrestato la traduzione presso la Casa Circondariale di Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto rubata con la "tecnica della spintarella" in pieno giorno: arrestato sorvegliato speciale, si cerca il suo complice
FoggiaToday è in caricamento