Altro che raffreddore! Viaggiava con la 'VivinC' in auto, ma dentro c'era la cocaina: arrestato

Dalla successiva perquisizione domiciliare, i poliziotti hanno recuperato altre dosi di cocaina e un tocco di hashish di circa 20 grammi. Ai domiciliari 30enne di Cerignola

Immagine di repertorio

In auto con una confezione di 'VivinC', ma dentro c'era la cocaina. È quanto scoperto a Cerignola, dalla polizia che, per il fatto, ha arrestato in flagranza di reato un 30enne del posto. L'uomo risponderà del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Più nello specifico, gli operatori della Squadra Mobile, coadiuvati dai colleghi del Commissariato cittadino, hanno fermato un’autovettura con a bordo un solo soggetto. L’atteggiamento impaziente del conducente ha indotto gli operatori ad approfondire il controllo, effettuando una perquisizione del veicolo che ha consentito di rinvenire, all’interno di una confezione di 'VivinC',  ben cinque confezioni in cellophane contenenti 2 grammi circa di cocaina.

La successiva perquisizione ordinata presso l'abitazione del giovane ha permesso agli agenti di recuperare - all’interno della cucina, occultati in un bicchiere colmo di riso - altri 4 involucri contenenti circa 2 gr di cocaina, nonché, all’interno di un borsello, altri 12 grammi di cocaina ed un “tocco” di hashish di circa 20 grammi, oltre a materiale utile per il confezionamento dello stupefacente. Stante la flagranza del reato, il 30enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Cocaina nel riso-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Omicidio tra Manfredonia e Foggia: ucciso 38enne, morto poco dopo il suo arrivo in pronto soccorso

Torna su
FoggiaToday è in caricamento