Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Cerignola / Corso Aldo Moro

Rumori molesti disturbano il riposo del vicino, litigio sul pianerottolo finisce nel sangue: arrestato per tentato omicidio

E' successo in un condominio di corso Aldo Moro, a Cerignola, lo scorso 12 settembre. L'uomo è ora ai domiciliari, l'accusa è aggravata dai futili motivi

E' stato arrestato e sottoposto ai domiciliari, con l'accusa di tentato omicidio, il 69enne di Cerignola che, al termine di un litigio, avrebbe ferito con un coltello il vicino di casa.

Il fatto è successo in un condominio di corso Aldo Moro, a Cerignola, lo scorso 12 settembre: secondo quanto accertato dalla polizia i due uomini avrebbero avuto l'ennesimo litigio sul pianerottolo: l'arrestato sostiene di essere stato aggredito con calci e pugni dalla vittima e di aver estratto il coltello per difesa (le ferite provocate sarebbero, quindi, accidentali); la parte offesa invece sostiene di essere stata colpita volontariamente all'altezza del collo e del torace. 

Alla base degli scontri, i rumori molesti provocati dal 69enne che avrebbero impedito il riposo della vittima. Quest'ultima, lo ricordiamo, fu soccorsa dai sanitari del 118 giunti a bordo di un'ambulanza, e poi trasportata all'ospedale 'Tatarella' del centro ofantino. Le sue condizioni non  destarono preoccupazioni. Alla luce di quanto ricostruito, la polizia ha eseguito l'arresto a carico del 69enne. L'accusa è aggravata dai futili motivi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rumori molesti disturbano il riposo del vicino, litigio sul pianerottolo finisce nel sangue: arrestato per tentato omicidio

FoggiaToday è in caricamento