Cronaca

Tenta la fuga ma l'auto si blocca: raggiunto dai poliziotti li colpisce con pugni, calci e sputi. E li minaccia anche di morte

A Cerignola un uomo della Repubblica Ceca di 36 anni è stato arrestato dagli agenti del commissariato di polizia per i reati di lesioni, minacce, resistenza e danneggiamento aggravato

Foto d'archivio

Nella notte del 22 maggio, intorno alle ore 3:20, gli agenti del commissariato di Cerignola sono intervenuti in via Ofantina per la presenza sospetta di un'autovettura con un uomo a bordo.

Giunti sul posto, considerando che l’auto Volkswagen Golf si trovava anche in una posizione pericolosa per la circolazione stradale, mentre gli agenti si sono avvicinati per procedere al controllo, il conducente ha premuto il piede sull'acceleratore colpendo i due poliziotti con la parte anteriore dell’auto, che però dopo qualche metro si spegneva. 

A quel punto, raggiunto dai poliziotti, l'uomo alla guida reagiva con calci, pugni e sputi in faccia ad un agente. Bloccato, veniva condotto in commissariato in quanto sprovvisto dei documenti. Non pago della violenta reazione, il 36enne della Repubblica Ceca con numerosi precedenti di polizia - come da accertamenti della banca dati - continuava a minacciare di morte gli agenti e a colpirli in ogni direzione. 

Tratto in arresto per i reati di lesioni, minacce, resistenza e danneggiamento aggravato, è stato condotto presso la casa circondariale di Foggia a disposizione dell’autorità giudiziaria.            

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta la fuga ma l'auto si blocca: raggiunto dai poliziotti li colpisce con pugni, calci e sputi. E li minaccia anche di morte

FoggiaToday è in caricamento