menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestata “la cassiera”: fu coinvolta nell’inchiesta “Araba Fenice”

Cassiera di un clan foggiano, è sottoposta alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno in città

Era proprio lei, “la cassiera”, la donna che è stata fermata dai carabinieri del comando provinciale di Foggia all’ingresso dell’ospedale “Don Uva” mentre era alla guida della sua utilitaria. I militari dell’arma l’hanno arrestata per guida senza patenta in virtù della misura cui è stata sottoposta al termine dell’inchiesta “Araba Fenice”, nella quale era emerso che la donna svolgeva il ruolo di cassiera del clan del capoluogo dauno Sinesi-Francavilla.

F.V., 43 anni, è sottoposta alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno a Foggia. Al termine dell’udienza di convalida la misura precautelare le è stata convalidata, ma la donna rimessa in libertà.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento