Cronaca San Severo

Accusa uomo di averle rubato l'oro e lo minaccia con un fucile: arrestata casalinga

E' accaduto ieri a San Severo. La donna esigeva chiarimenti in ordine al possesso della vittima di alcuni oggetti in oro di sua proprietà. Denunciato il nipote minorenne

Imbraccia fucile a canne mozze e minaccia un uomo: “Dov’è il mio oro?”. E’ quanto accaduto ieri pomeriggio a San Severo, dove gli uomini del commissariato cittadino hanno tratto in arresto una donna di 44 anni - casalinga, già con piccoli precedenti di polizia - ritenuta responsabile di minacce e reati contro la persona.

Secondo quanto accertato dagli agenti, la donna - insieme al nipote, minore di 17 anni, denunciato in stato di libertà - armata di fucile a canne mozze avrebbe raggiunto la vittima presso la propria abitazione, per avere dei chiarimenti in ordine al possesso da parte dello stesso di alcuni oggetti in oro asportati dall’appartamento dell’arrestata.

La discussione degenerava in una accesa colluttazione. La vittima, nel tentativo di disarmare la donna, faceva partire accidentalmente un colpo di fucile che – fortunatamente – ha centrato solo un termosifone. Una volta fuori dall’abitazione della vittima, la donna faceva esplodere un altro colpo all’indirizzo della porta-finestra del balcone della vittima, mentre allontanandosi continuava a minacciarlo di morte.

Immediatamente è scattata la ricerca della donna e del nipote, a carico dei quali veniva eseguita una perquisizione domiciliare che si concludeva con il rinvenimento del fucile, opportunamente sequestrato, oltre a svariate cartucce. Dopo gli adempimenti di rito, la donna veniva tratta in arresto per minacce aggravate, porto e detenzione di arma clandestina e spari in luogo pubblico e successivamente posta agli arresti domiciliari, mentre il minore veniva denunciato in stato di libertà per gli stessi reati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusa uomo di averle rubato l'oro e lo minaccia con un fucile: arrestata casalinga

FoggiaToday è in caricamento