Carabinieri trovano 5 kg di cocaina purissima in un garage: arrestata casalinga

E' quanto scoperto dai carabinieri della compagnia di San Severo all'interno di un garage in zona Porta Foggia. A custodire il "tesoretto" di cocaina era una donna di Angela Stella, casalinga di 45 anni, incensurata

Parte dello stupefacente sequestrato

Un carico di cocaina purissima, 5 kg e mezzo di stupefacente per un valore stimato di oltre 500mila euro. E’ quanto scoperto dai carabinieri della compagnia di San Severo all’interno di un garage nella zona sud della città, in zona Porta Foggia. A custodire il “tesoretto” di cocaina era una donna di Angela Stella, casalinga di 45 anni, incensurata. Lo stupefacente era nascosto in un box auto di pertinenza dell’abitazione della donna.

All’interno del garage, i militari hanno notato un’intercapedine ricavata nel muro e sigillata con una cornice metallica. Dentro il vano così ricavato, custodito in alcune borse termiche, i militari hanno recuperato il grosso quantitativo di sostanza stupefacente. Dalle prime informazioni raccolte, la donna è risultata essere la moglie di Antonio Cristiano, l’uomo arrestato dagli stessi carabinieri il 3 febbraio scorso, quando, sempre all’interno dell’abitazione vennero rinvenuti circa 15 kg di hashish, una pistola con matricola abrasa e 8 bombe artigianali.

Oltre alla cocaina, nel box è stato recuperato anche un bilancino di precisione e numerosi appunti, una sorta di “libro contabile” in cui erano stati annotati con precisione cessioni e acquisti della sostanza e che adesso sono al vaglio dei carabinieri. Come rimando al “libro contabile”, su ogni plico di stupefacente - ognuno di diverso peso e qualità - vi erano post-it che rimandavano al mercato immobiliare o a quello delle auto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una sorta di linguaggio in codice per la compravendita della droga, del tipo “Acquisto autovettura Toyota, euro 45mila" oppure "Acquisto appartamento, euro 40mila". La donna, dopo le formalità di rito, è stata tradotta al carcere di Foggia. Ai militari il compito di capire se si tratta di una semplice custode dello stupefacente o no.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento