Carpino, arrestato pluripregiudicato: già ai domiciliari, spacciava eroina

Due ragazzi di Peschici sono stati segnalati alla Prefettura. In casa aveva 700 grammi della stessa sostanza stupefacente e denaro contante superiore ai 10mila euro

Un pluripregiudicato di Carpino è stato sorpreso dai carabinieri spacciare in casa, dove si trovava agli arresti domiciliari. Il blitz è avvenuto dopo un prolungato servizio di osservazione.

Il 42enne D.F.P.G. è stato arrestato dopo che i militari avevano opportunamente predisposto il servizio di appiattamento nei pressi dell’abitazione del predetto, a causa di uno strano via vai di ragazzi segnalato proprio presso quel domicilio, che lasciava agevolmente presupporre lo svolgimento di attività illecite.

Infatti gli uomini in divisa hanno notato due giovani suonare il campanello d’ingresso. Il malvivente, sottoposto agli arresti domiciliari per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, si è affacciato consegnando ai due giovani un involucro in cambio di alcune banconote.

L’intervento del 112 è stato immediato. Nell’involucro c’erano tre grammi di eroina. Braccato, l’uomo è salito velocemente al piano superiore e dal balcone ha lanciato sul terrazzo di un’altra abitazione un contenitore di plastica, poi recuperato. Al suo interno vi erano 14 involucri dal peso di 700 grammi di droga. foto sequestro droga e denaro carpino-2

La successiva perquisizione domiciliare permetteva di recuperare la somma contante di 10mila e 300 euro più i 60 euro appena incassati dallo spacciatore.

Lo stupefacente ed il denaro venivano sottoposti a sequestro penale, mentre l’arrestato, indagato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, con l’aggravante prevista dall’art. 80 D.P.R. 309/90 per l’ingente quantitativo detenuto, veniva tradotto presso la casa circondariale di Lucera a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

I due acquirenti, residenti a Peschici, sono stati segnalati alla Prefettura di Foggia per uso di sostanze stupefacenti.

I carabinieri della compagnia di Vico del Gargano hanno conseguito un brillante risultato nella lotta al traffico di sostanze stupefacenti, fenomeno tristemente noto nell’area garganica, che come di consueto nel periodo estivo registra picchi vertiginosi” fanno sapere dal comando provinciale.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento