Cronaca

Minaccia ospiti del Cara con un coltello e colpisce poliziotto con un pugno

Un 35enne della Sierra Leone è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Foggia. Carabiniere e agente di polizia giudicati guaribili in dieci giorni

Si aggirava nel Centro Richiedenti Asilo Politico di Borgo Mezzanone con un coltello lungo 30 cm e con una lama di 17, minacciando gli altri ospiti. Spaventati dall’atteggiamento dell’uomo, alcuni di loro hanno allertato il personale di polizia in quel momento in servizio di vigilanza. Bloccato e accompagnato in un locale idoneo al riconoscimento, effettivamente, le forze dell'ordine hanno accertato che l’extracomunitario occultava l’arma nella cinghia dei pantaloni.

Immediatamente disarmato, lo straniero si è scagliato violentemente contro un poliziotto, sferrandogli un pugno al volto. In aiuto all’agente è intervenuto uno dei militari presenti che, nel tentativo di bloccare l’aggressore, ha riportato anch’egli delle lesioni al polso della mano destra. Entrambi, dopo le cure mediche, sono stati giudicati guaribili in 10 giorni. Condotto in questura l’aggressore è stato dichiarato in stato di arresto e trasferto in via delle Casermette a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia ospiti del Cara con un coltello e colpisce poliziotto con un pugno

FoggiaToday è in caricamento