Rubava l'energia elettrica con la tecnica del magnete: arrestato ristoratore di Cagnano

LA scoperta a Cagnano Varano. Il danno totale è stato quantificato dai tecnici dell'Enel in circa 15.000 euro. Il 57enne arrestato è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari

Immagine di repertorio

Ancora 'furbetti del magnete' beccati dai carabinieri. Questa volta, a rispondere del reato di furto aggravato continuato di energia elettrica è un ristoratore 57enne di Cagnano Varano, titolare del locale 'Quelli della notte', arrestato il 22 giugno dai carabinieri s seguito di un servizio di controllo effettuato con i tecnici dell’Enel, all’esito di un sopralluogo in un locale commerciale adibito a pizzeria, è stata riscontrata la manomissione del contatore, sul quale era stato istallato un magnete.

Attraverso questa tecnica, è possibile ingenerare un malfunzionamento nel conteggio dei consumi dell'energia fornita, che viene calcolata per difetto. Il danno totale è stato quantificato dai tecnici dell'Enel in circa 15.000 euro. L’arrestato è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • La Capitanata in lutto: è morta la 'nonna d'Europa' Giuseppa Robucci, si è spenta a 116 anni (e 90 giorni)

  • "Sono il ragazzo che ti ha fatto male", 17enne chiede perdono all'agente investito: "Scusa, ho avuto tanta paura"

  • Attimi di paura in ospedale: violento irrompe in Pronto Soccorso, aggredisce infermiere e lancia in aria pc e defibrillatore

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

  • Spaccate e micidiali bombe, così assaltavano i bancomat di Foggia: due arresti (si cercano i complici)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento