menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senza documenti insulta gli agenti poi ne colpisce uno con una testata: arrestato 40enne

Un cittadino bulgaro è stato arrestato a Foggia: arrivati presso un distributore dopo la segnalazione di un furto, gli agenti si sono imbattuti nell’uomo, che ha iniziato a insultarli e minacciarli. Condotto in Questura, ha aggredito un agente, per poi cadere a terra e rimediare delle lesioni

Nella giornata di ieri gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti della Questura di Foggia hanno arrestato Velislav Siyanin Mateev, 40enne di nazionalità bulgaro, per resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’intervento degli agenti è avvenuto dopo la mezzanotte presso un distributore di benzina su richiesta della proprietaria, che aveva denunciato il furto di un telefono cellulare. Mentre gli agenti stavano visionando le immagini per identificare l’autore del furto, un avventore che si trovava nel locale ha cominciato a inveire contro di loro, prima insultandoli e poi minacciando di morte gli operanti e le loro famiglie.

A questo punto gli uomini in divisa sono intervenuti per identificare l’uomo, il quale sprovvisto di ogni documento di riconoscimento, è stato invitato a entrare nell’auto di servizio per l’accompagnamento negli uffici della Questura. L’uomo non avendo nessuna intenzione di ottemperare a quanto richiesto ha tentato la fuga, opponendo resistenza ai poliziotti i quali, con non poca fatica, sono riusciti a farlo salire a bordo dell’auto di servizio.

Negli uffici della Questura, dopo essere stato identificato, il bulgaro ha dato seguito ai suoi comportamenti oltraggiosi, inveendo contro gli operatori e pronunciando parole offensive verso l'onore della divisa. Non contento, ha rifilato anche una testata in pieno viso a uno degli agenti, rimediando lui stesso delle lesioni in seguito a una caduta. Mateev è stato, pertanto, ricoverato presso gli ospedali Riuniti di Foggia.

Al termine delle formalità di rito è stato disposto dal P.M. il piantonamento presso il Reparto dell’Ospedale. Nella mattinata odierna il cittadino bulgaro, in seguito al giudizio per direttissima dopo la convalida dell’arresto è stato rimesso in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento