Cronaca Cerignola

Carabinieri aggrediti a un posto di blocco: non accetta sanzione, prende una mazza di ferro e tenta di colpire militari

Un 29enne di nazionalità bulgara non ha accettato la sanzione amministrative ed è andato su tutte le furie. Ha preso una mazza di ferro e ha minacciato di colpire i carabinieri. Immobilizzato e arrestato

I carabinieri di Cerignola hanno arrestato in flagranza di reato per resistenza a pubblico ufficiale un 29enne di nazionalità bulgara.

I militari della Sezione Radiomobile erano impegnati in un servizio preventivo finalizzato al monitoraggio della circolazione stradale quando, ieri mattina, hanno fermato per un controllo l’autovettura condotta dal 29enne, con a bordo dei familiari, constatando che la stessa presentava alcune inefficienze potenzialmente pericolose per la sicurezza degli stessi occupanti e degli altri utenti della strada.

Quando i carabinieri gli hanno contestato una sanzione amministrativa ai sensi del Codice della Strada, l’uomo è andato su tutte le furie; li ha dapprima ingiuriati e minacciati di morte e, poco dopo, ha prelevato dal cofano dell’auto una mazza di ferro e si è avventato contro gli stessi, manifestando l’intenzione di colpirli.

I militari, che invano avevano ripetutamente tentato di calmarlo, sono riusciti ad immobilizzarlo e disarmarlo prima che potesse colpirli. L’uomo è stato quindi condotto negli uffici della locale Compagnia Carabinieri, dove è stato dichiarato in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato in stato di libertà per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il 29enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri aggrediti a un posto di blocco: non accetta sanzione, prende una mazza di ferro e tenta di colpire militari

FoggiaToday è in caricamento